Home Notizie Centocelle, dopo l’incendio alla palestra i cittadini tornano in piazza

Centocelle, dopo l’incendio alla palestra i cittadini tornano in piazza

95

Di fronte al rogo che mercoledì scorso ha danneggiato la palestra Haka di via di Valmontone, Centocelle scende in piazza. Un ritorno in strada, in realtà, dopo le manifestazioni dell’autunno scorso scattati come reazione a una serie di incendi dolosi contro quattro attività commerciali del territorio: il Baraka Bistrot, la pinseria Cento55 e la libreria Pecora Elettrica che non ha più riaperto ma il cui spazio verrà preso in gestione dalla società regionale LazioCrea, grazie a fondi stanziati dalla Regione Lazio, che vi farà uno spazio di aggregazione con libreria e un punto ristoro.

A lanciare l’iniziativa è la Libera Assemblea di Centocelle formata da un gruppo di cittadini e di realtà del quartiere che si è costituita dopo gli attacchi incendiari di novembre e che in tutti questi mesi ha continuato a riunirsi organizzando anche iniziative di solidarietà e mutuo aiuto durante le fasi più difficili della quarantena. L’appuntamento è per venerdì 19 giugno alle 18.30 in piazza delle Gardenie.

Finito il lockdown e passata la fase più acuta dell’emergenza si è tornati alla normalità e purtroppo, a Centocelle, anche agli atti intimidatori, agli incendi dolosi, ai roghi tossici ed ai soprusi di chi ha deciso di fare del nostro territorio un teatro per i suoi loschi affari”, scrivono in una nota. “Per questo abbiamo deciso di tornare in strada e attraversare il nostro quartiere con una passeggiata di autodifesa popolare in solidarietà con i ragazzi e le ragazze della palestra Haka”.

In tutti questi mesi “gli abitanti del quartiere e le realtà del territorio non sono rimasti fermi a guardare ciò che gli accadeva intorno, ma si sono incontrati e organizzati insieme per difendere e vivere il quartiere, per rispondere ai bisogni ed ai desideri di chi lo abita, perché a Centocelle, ieri come oggi, se toccano uno toccano tutti”

Fonte: RomaToday