3851 il flauto magico secondo l orchestra di piazza vittorio

A+
A
A-


Il Flauto magico secondo l'Orchestra di Piazza Vittorio

Vota questo articolo

(7 Voti)

Avete presente quando, alla fine di uno spettacolo che vi è veramente piaciuto, applaudite così forte e così a lungo che ad un certo punto le mani diventano rosse e fanno male? Ecco, alla prima de Il Flauto magico secondo l’Orchestra di Piazza Vittorio, in scena al Teatro Quirino (fino a domenica 12), è stato così.

Dopo circa un’ora e mezza di spettacolo il pubblico ha premiato i musicisti con un applauso interminabile, qualcuno si è alzato in piedi e al grido di “Bravi, bravissimi”, ha chiesto il bis che, puntualmente, è arrivato, travolgendo la sala di musica e parole.

Dopo 150 repliche, lo spettacolo, che ormai è diventato un cult, riparte da Roma per una tournèe che, fino a febbraio 2015, lo vedrà in cartellone in diversi teatri italiani, da Napoli a Cremona. Il progetto porta in scena l’opera di Mozart come fosse una favola musicale tramandata di bocca in bocca e “Come accade ogni volta che una storia viene trasmessa oralmente – spiegano i musicisti – le vicende e i personaggi si sono trasformati e anche la musica si è allontanata dall’originale”.

Il Flauto messo in scena dall’Orchestra di Piazza Vittorio, è una storia contemporanea che si svolge in una società multirazziale e di questo fa la sua forza e il suo successo. Se l’opera di Mozart era ambientata in un Egitto fantastico, la favola dell’Orchestra nasce e si sviluppa in un luogo immaginario, un non luogo che allo stesso tempo è un luogo di tutti, in cui ogni musicista che interpreta un personaggio porta la sua cultura, la sua lingua e la sua melodia.

Le musiche di Mozart, solo tratteggiate, s’intrecciano ai brani originali dell’Orchestra mescolando folk, reggae, classica, pop e jazz, creando una varietà di suoni che si celebrano a vicenda emozionando il pubblico.

Non solo musica ma anche immagini, colori, animazioni. Alle spalle dell’orchestra, che si esibisce sul palco e non nella buca (come avviene solitamente nelle opere) scorrono, infatti, gli acquerelli appositamente realizzati da Lino Fiorito: una narrazione della narrazione che dà incisività al racconto accompagnando occhi e orecchie dello spettatore lungo lo svolgersi della storia. 

 

Fino al 12 ottobre

Teatro Quirino

Via delle Vergini, 7 (clicca qui per vedere la mappa)

Tel. 06.6794585

Biglietti: da 13 a 30 euro (intero) e da 12 a 27 euro (ridotto) martedì, mercoledì e giovedì ; da 17 a 34 euro (intero) e da 15 a 31 euro (ridotto) venerdì, sabato e domenica

Orario: dal martedì al sabato alle 20.45, domenica alle 16.45

Info: www.teatroquirino.it

Video

Trailer Flauto Magico
Orchestra di Piazza Vittorio

Lascia un commento

I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono obbligatori. Codice HTML base è permesso.